Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 652

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 654
Analisi della negatività etica umana - Sistema Filosofico Simbolico Integrato

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 652

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 654

L’analisi della negatività etica umana

Ciò che risulta indispensabile in questa trattazione è enucleare dal concetto di male le sue subcategorie e in ciò consiste la scissione del male nei simboli.

 

Insieme al simbolo dello spirito umano innato, il simbolo 15 smallrappresenta il concetto più pregnante di significato di tutto il sistema filosofico-simbolico. Esso si riferisce alla negatività morale umana come caratteristica storica, dominante e determinante del genere umano. Tale negatività viene desunta da un’analisi della storia dell’umanità ma al tempo stesso assume significanza nel presente ed è indice di quella che sarà probabilmente la storia futura dell’umanità.

 

15 smallracchiude in sé tipologie di negatività superiori (definite spesso con l’espressione “attualizzate”, cioè considerate come esistenti al loro stadio ultimo) e inferiori (spesso considerate “in potenza” rispetto a quelle “ultime”). Il significato essenziale e originario del simbolo riguarda le cosiddette negatività di ordine superiore: omicidio, tentato omicidio e violenza carnale. Tali negatività sono considerate attualizzate quando rappresentano il risultato finale di uno sviluppo meccanicistico maturato tramite negatività inferiori (cosiddette potenziali).

 

Il neologismo che esprime pienamente questo significato essenziale di 15 smallè neminità. Tale termine si è fatto derivare dal pronome indefinito latino nemo, contestualizzato nella proposizione nemo est “nessuno è”, nel senso che “nessuno lo deve essere”, “nessuno può essere dato nella realtà in questo modo”. Il neologismo neminità richiama quindi tutte quelle azioni negative (omicidio, tentato omicidio e violenza carnale) che l’essere umano ha compiuto nel passato, continua a compiere attualmente e con ogni probabilità continuerà a compiere nel futuro ma che non avrebbero dovuto esistere nel passato e non dovrebbero esistere nel presente e nel futuro. Da osservare che il termine latino nemo è un composto di ne e homo e significa “non uomo”. La neminità non si riferisce esclusivamente all’agire umano negativo ma anche all’ideologia che lo giustifica, lo naturalizza o lo considera come uno status da accettare come una componente inevitabile della vita umana. Dopo aver commesso azioni assimilabili alla nozione di neminità, l’essere umano decade dallo stato di soggetto a quello di oggetto, da spirito in potenza (concetto chiarito in seguito) a materia in atto (situazione non più reversibile), da homo (accezione positiva di essere umano) a nemo (non uomo).

 

I simboli che esprimono le negatività inferiori sono 16 small, 9 small, 17 small e 1 small.

 

Il simbolo 16 smallpresenta sia accezioni neutre sia relative all’ambito etico. In questa sede si considerano solo le accezioni morali di 16 small: esse sono materialità umana e risultato assolutizzato, cioè considerato da raggiungere a tutti i costi, anche mediante il ricorso alla violenza. Come si vedrà, il simbolo è strettamente collegato ai due simboli immediatamente successivi della presente trattazione.

 

A differenza di 15 small, il simbolo della negatività morale storica intesa come caratteristica dominante del genere umano, il simbolo 9 small considera le negatività umane nell’ambito della quotidianità effettiva, concreta e ripetitiva. Rientrano nel simbolo i seguenti significati: assolutizzazione dei risultati a svantaggio della forza di volontà profusa nel raggiungimento degli stessi, la tendenza a reagire negativamente con male fisico o verbale a un eventuale danno subito, le persecuzioni morali fisiche e verbali. Nonostante tali negatività si inseriscano su un livello inferiore rispetto a quello attualizzato di 15 small, tuttavia esse risultano tendenti progressivamente verso di esso. Infatti assolutizzando i risultati e considerandoli da raggiungere a tutti i costi, si rischia di decadere nella depressione e quindi nel suicidio; la tendenza a reagire al male con altro male può condurre all’omicidio e allo stesso modo le persecuzioni possono progredire verso lo stesso esito. Il cerchio è caratterizzato dalla forza attrattiva verso il basso, esercitata dal male sull’essere umano ed espressa dalla freccia verso il basso.

 

Il simbolo 17 small è un composto di 15 smalle 16 small. Rispetto a 9 small, il simbolo in questione esprime una negatività superiore ma si riferisce a un ambito concettuale più ristretto dello stesso 9 small.

 

17 small significa “utilizzazione di strumenti di natura eticamente negativa per approdare a determinati scopi positivi”. 16 smallin questo contesto significa materialismo (inteso negativamente) e assolutizzazione del risultato (cioè mentalità che considera legittimo il male se finalizzato a un obiettivo positivo). Da questo primo significato di 17 small, si approda alla nozione di tirannia, dispotismo, oppressione, soprattutto in riferimento al contesto educativo e in particolare a quei metodi educativi che antepongono la loro efficacia risolutiva alla modalità in cui un risultato è stato conseguito. Il simbolo si nutre di una componente ideologica, basata sulla priorità pragmatica del risultato e al tempo stesso sulla totale sottovalutazione della negatività implicata nel conseguimento dello stesso. Il simbolo è stato stabilito per esprimere il rifiuto assoluto della violenza anche per l’eliminazione della stessa violenza (che è proprio un fine positivo). Tale rifiuto rappresenta un principio cardine della mia etica, già a partire da molti anni prima della creazione del sistema simbolico.

 

Il simbolo 1 smallè annoverato tra i simboli negativi anche se in realtà il suo significato è da intendersi in senso neutro. Esso esprime in primo luogo l’imperfezione etica (fisica e/o verbale) di lieve entità, soprattutto relativa alla fase iniziale della vita dell’essere umano. Per imperfezione etica qui si intende un danno procurato da un individuo verso un suo simile. Tale negatività non deve essere reiterata, poiché in tal caso non sarebbe espressa dal simbolo 1 smallma da 9 small. In secondo luogo 1 smallsi riferisce alle imperfezioni (cioè le mancanze, le carenze) rispetto ai diversi ambiti della conoscenza umana, ammissibili se non abbondantemente reiterate poiché la conoscenza è una missione fondamentale dell’esistenza umana come riconoscimento a Dio per aver determinato la stessa esistenza umana. Come si può osservare, l’imperativo della conoscenza è strettamente connesso all’argomento teologico.

 

La fallibilità umana in campo etico e gnoseologico è giustificata dalla natura imperfetta dell’essere umano ed essa si riferisce sostanzialmente al fatto che l’essere umano è costituito di materia, poiché inserito in un contesto spazio-temporale tridimensionale e quindi soggetto al divenire (nasce, cresce, invecchia). Dal momento che l’essere umano è fatto di materia e percepisce la realtà in modo soggettivo, cioè essenzialmente falso rispetto alla visione divina del cosmo (aspetto che sarà chiarito in seguito), non potrà mai raggiungere la perfezione né in campo etico né in quello conoscitivo. A partire dalla fallibilità etica e gnoseologica umana, 1 smallè giunto a significare “corpo fisico umano”, laddove si enfatizza la nozione di materialità carnale.

 

In un altro approfondimento, 1 smallsarà proposto contestualmente all’altro simbolo che designa il corpo umano.

 

Cfr. Cap. 2 dell’opera base