Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 652

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 654
I tre simboli dello spirito umano - Sistema Filosofico Simbolico Integrato

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 652

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/sistemafilosofico.it/libraries/joomla/filter/input.php on line 654

I tre simboli dello spirito umano

Il simbolo 3 small, il fondamentale simbolo positivo del sistema filosofico-simbolico, qualifica lo spirito umano sia nel contesto terreno sia quello ultraterreno. In primo luogo il simbolo designa lo spirito umano come perfezione immateriale determinata da Dio, prima della nascita dell’essere umano, che consente a quest’ultimo durante la vita terrena la contrapposizione al male e all’ideologia del male. Proprio nel contesto terreno l’essere umano è “spirito in potenza” poiché si prepara per la sua attualizzazione, cioè la sua realizzazione ultima che avverrà dopo la morte. L’espressione “spirito in potenza” potrebbe lasciar intendere che lo spirito è in una forma incompleta. In realtà lo spirito in quanto 3 small, dopo essere stato in una situazione ultraterrena (nel periodo anteriore alla vita), una volta disceso nel corpo carnale umano (nel contesto terreno), resta perfezione ma intesa come potenzialità che, se sfruttata adeguatamente e coscientemente, garantisce sempre con successo la soppressione della negatività morale. In questo processo di opposizione al male, lo spirito può essere inteso “in potenza” nel senso che si trova in una fase propedeutica, cioè di preparazione rispetto alla sua condizione ultraterrena posteriore alla vita umana, laddove raggiunge la sua piena realizzazione.

 

Dopo aver delineato il simbolo 3 small nei suoi tratti salienti, occorre approfondire l’argomentazione sul senso di 3 small nell’ambito della vita terrena dell’essere umano. In questo contesto il simbolo assume il significato di ragione, capacità innata umana di discernere il mondo e operatività logica dinamica. Si riferisce essenzialmente alla potenzialità innata umana di contrapporsi alla negatività morale e alla sua ideologia. In secondo luogo il simbolo allude alla capacità umana di indurre un contenuto universale a partire da un input particolare e di intuire una verità attraverso una serie di passaggi logici e deduzioni.

 

Dato che 3 small è graficamente contrapposto a 1 small, l’opposizione dicotomica può essere inquadrata sotto diversi aspetti:

 


  1. a) 3 small è spirito mentre 1 smallè corpo;

  2. b) 3 small assume la sua massima importanza quando è riferito al contesto ultraterreno (sia prima sia dopo la vita) mentre 1 smallè profondamente radicato nel contesto della vita terrena;

  3. c) 3 small è la perfezione umana nel senso che rappresenta la parte infinita dell’essere umano mentre 1 smallè l’imperfezione umana nel senso che rappresenta la limitatezza materiale e contingente dello stesso soggetto umano;

  4. d) mentre in 3 small si sottolinea profondamente la natura autentica dell’identità personale in quanto creazione di Dio avvenuta prima della vita, 1 smallsi riferisce al corpo come creazione “genitoriale” che si determina proprio nel contesto terreno con la nascita dell’essere umano e che ha un livello di autenticità inferiore a 3 small;

  5. e) in ultima analisi 3 small è ragione mentre 1 smallè istinto, 3 small è controllo mentre 1 smallè compulsione.

 

Il simbolo del punto (10 small) , oltre a significare attività, forza, concentrazione, designa lo spirito umano nel contesto della vita terrena, evidenziando l’attività, la propositività, la forza di volontà positiva di opposizione rispetto al male. Mentre lo spirito in quanto 3 small si contrappone a una concezione ideologica, storica e totalizzante del male, il punto esprime una forza oppositiva rispetto al male circoscritto alla sfera della quotidianità e assimilabile al simbolo del cerchio. Quando si trova all’interno del cerchio, il punto designa lo stato meditativo di opposizione al male quotidiano. Il simbolo grafico del cerchio, oltre a richiamare il concetto di ripetitività suggerito dalla forma circolare, viene associato ai concetti di nerezza e amarezza contrapposti alla preziosità e distintività rispetto al male che caratterizzano il punto al suo interno. Così come il male ripetitivo quotidiano (9 small) è guidato dal movimento meccanicistico attrattivo verso il basso, definito dal simbolo16 small, il punto attua l’opposizione al male mediante il movimento ascensionale definito dal simbolo4 small.

 

Ora giungiamo al terzo e ultimo simbolo che designa lo spirito umano che è proprio4 small. In quest’ultimo si privilegia la nozione di soggetto come contrapposto a oggetto. In particolare il simbolo si riferisce alla consapevolezza da parte dell’individuo della sua distinzione dalla materia (intesa come mondo animale, vegetale, minerale, corpi celesti e corpo fisico umano). Un altro significato del simbolo è quello della preservazione, da parte dell’individuo, della sua identità nel tempo. Qui il riferimento è all’identità infantile e la preservazione è rispetto alle qualità infantili positive che appunto devono essere preservate fino all’età adulta. Questo significato della freccia in alto è collegato direttamente alla prima accezione del simbolo (tempo come contrapposto a spazio).

 

Cfr. par. 2.2, 3.1, 4.1 e 6.3 dell’opera base